(entro in casa con tre ramoscelli di maggiorana appena colti) Lei: Che fai? Io: Imbastisco il pranzo. Preparo una salsa con burro, porri, maggiorana, il grana e lo yogurt, per condire la pasta. Come d... Read More

Io: “Prima ti ho guardato a lungo mentre dormivi. Eri tanto bella.” Lei: “Anche io ti ho guardato stamattina. Sembravi un cadavere scomposto prima del ritrovamento della Polizia.&#82... Read More

Io: C’è la tua pizzetta con le patate in forno, mangiala, se no si fredda. Lei: Ok.. *apre il forno, prende la pizzetta* Ma la tua pizzetta rossa? Io: Non so…l’ho presa…poi un... Read More

Io: Secondo me lui ti vede come un adolescente che guarda il poster della popstar in cameretta e se ne innamora, e quando scopre che la popstar in realtà è una persona, completa e diversa da... Read More

Io: Salve, hai una rosa blu? Youssef: Uhm no…vado a guardare. *torna* Ecco. *in mano ha delle rose blu bianchicce* Io: No dai, quelle non mi piacciono. Youssef: Se vuoi te ne do una bianca e la ... Read More

Io: Lui è uno di quelli che se ti vede triste ti chiede “Ma che ti è morto il gatto?”. Non lo sopporto. Lei: Eh, va be’ è una cosa che si dice, per scherzare, no? Io: Sì, ma lui ... Read More

Io: Mi preparo una tisana, la vuoi anche tu? Lei: C’ho voglia di cazzo, non di tisana. Io: Non so proprio cosa dire. Lei: Non devi dire, devi fare!... Read More

“Una focaccina calda, sì, oddio che voglia.” “Vuole che la richiami più tardi?” “Oggi mi va bianca, magari con le olive dolci.” “Signor Brunori, sono Mauriz... Read More

Sì, va bene così. Sì, lasci pure. No, non me la scaldi, va bene così. No, la prego, non la pieghi. No, la prego, non la incarti, sto per iniziare a piangere.... Read More