3nding:

emilianobrunori:

3nding:

Il sistema neuronale è altamente plastico e tutte le connessioni si stabiliscono nel tempo (iniziano nell’embrione e continuano a cambiare per tutta la vita adulta), inoltre che nel sistema nervoso centrale ci sono circa 10 miliardi di cellule, quindi replicare identiche le millemilamiliardi di connessioni di una persona (a prescindere dall’età) è praticamente impossibile. In via del tutto ipotetica e molto astratta però, se replichi le stesse connessioni con gli stessi neurotrasmettitori, etc, etc, FORSE riusciresti a replicare lo stesso ricordo. (Dico forse perchè magari ci sono altri fattori ambientali/genetici/epigenetici o vattelappesca che influenzano la formazione dei ricordi)

La domanda sorge spontanea: come si fa poi a confrontare due ricordi (quello originale e quello duplicato) di due persone diverse per vedere se sono uguali?

Ottima domanda, un pò come quando una persona pensa al colore rosso. Ma è il rosso pensato da un’altra persona? Probabilmente no, e vai a sapere anche se non è personale la percezione dei colori e della luminosità.

Gotcha.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.