Accettare e ricevere, l’ordine non è importante.

larosapurpureadelcairo:

image

La scena è quella in cui Ben e Sera entrano in casa dopo aver fatto acquisti. Lei gli ha comprato dei regali.

Dopo qualche scambio veloce si siedono sul divano, poi queste parole: lui ha bisogno di dirle, lei di ascoltarle.

Ben: Sera… spero che tu capisca come mi sento. Innanzitutto: hai a disposizione i miei soldi…possiamo comprare un paio di casse di alcolici, poi puoi tenerti il resto. Ma non penso che tu voglia parlare di soldi.
Sera: (sorride) No?
Ben: No. Penso che tu voglia parlare di te. Te lo dico subito: mi sono innamorato di te…ma, sia come sia, non sono qui per mischiare la mia anima contorta con la tua vita…
Sera: Questo lo so…
Ben: …e non sono qui per chiedere la tua attenzione fino al punto di farti cambiare vita. Sono un alcolizzato, lo sappiamo entrambi, ma sembra che per te sia ok. E io so che sei una puttana. Spero che tu capisca che a me non crea nessun problema, non vuol dire che mi sia indifferente o che non me ne freghi nulla…m’importa invece…significa semplicemente che mi fido di te, che accetto il tuo giudizio. Sto cercando di dirti…che spero che tu capisca che io capisco.
Sera: Grazie, sì che capisco. Ero preoccupata di come stessero le cose…ora non più. E devi sapere che qui incluso nell’affitto c’è un pompino.
Ben: Ah sì…immagino che prima o poi dovremo scopare.
Sera: Qualsiasi cosa significhi. Apri i tuoi regali.

Ben apre i regali: lei gli ha regalato una bella camicia, ma soprattutto una fiaschetta da whisky.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.