Boh, forse potrebbe bastare questo?

“L’Associazione Italiana
di Psicologia ricorda che le affermazioni secondo cui i bambini, per
crescere bene, avrebbero bisogno di una madre e di un padre, non trovano
riscontro nella ricerca internazionale sul rapporto fra relazioni
familiari e sviluppo psico-sociale degli individui. Infatti, i risultati
delle ricerche psicologiche hanno da tempo documentato come il
benessere psico-sociale dei membri dei gruppi familiari non sia tanto
legato alla forma che il gruppo assume,
quanto alla qualità dei processi e delle dinamiche relazionali che si
attuano al suo interno. In altre parole, non sono né il numero né il
genere dei genitori – adottivi o no che siano – a garantire di per sé le
condizioni di sviluppo migliori per i bambini, bensì la loro capacità
di assumere questi ruoli e le responsabilità educative che ne derivano.
In particolare, la ricerca psicologica ha messo in evidenza che ciò che è
importante per il benessere dei bambini è la qualità dell’ambiente
familiare che i genitori forniscono loro, indipendentemente dal fatto
che essi siano conviventi, separati, risposati, single, dello stesso
sesso. I bambini hanno bisogno di adulti in grado di garantire loro cura
e protezione, insegnare il senso del limite, favorire tanto
l’esperienza dell’appartenenza quanto quella dell’autonomia, negoziare
conflitti e divergenze, superare incertezze e paure, sviluppare
competenze emotive e sociali. L’Associazione Italiana di Psicologia
invita i responsabili delle istituzioni politiche, sociali e religiose
del nostro paese a tenere in considerazione i risultati che la ricerca scientifica ha prodotto sui temi in discussione.”

Associazione Italiana di Psicologia (AIP) – 2011

http://www.ordinepsicologilazio.it/professioni-istituzioni/stepchild-adoption/?utm_content=buffer035d7&utm_medium=social&utm_source=twitter.com&utm_campaign=buffer

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.