Ci sono quei bei bagni lindi e illuminati a giorno, con la vasca da bagno col sedile antiscivolo e lo sportello che si apre, con dentro il vecchio felice che si rilegge un Reader’s Digest.
Poi ci sono io quando va via la luce di notte, è buio pesto e sono sulla tazza, con la settimana enigmistica in una mano e una penna nell’altra.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.