Dopo aver preso un caffè, a metà del viale del tramonto tra la macchinetta e la scrivania, sono costretto prima a rallentare e poi a fermarmi per trovare il certo supporto dell’infisso della porta, avendo subito gli inesorabili effetti dell’essere stato seduto avendo tenuto una gamba appoggiata sull’altra troppo a lungo.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.