Ho voglia di qualcosa che mi piace, di gustoso, e magari che non mangio da un po’; sì, certo, sarà qualcosa di semplice, però sto già pensando agli ingredienti, alla spesa, alla ricetta, alla dedizione che ci metto sempre mentre cucino, a quel po’ di tensione che so che ci sarà tutta, ma che ci vuole, perché la passione ce la metto sempre, quell’intensità che un po’ mi consumerà e mi farà abbandonare sulla sedia subito dopo che avrò finito di cucinare, ho già da adesso il pensiero, il timore, di fare qualche piccolo sbaglio e la certezza che non verrà tutto proprio come mi sto immaginando ora. 
Ho un po’ paura, insomma, ma mi piace sognare.
Perché mi abbandonerò un po’ provato su quella sedia, ma avrò te davanti. 
Voglio cucinare per te, ancora una volta.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.