La reologia è “la scienza che studia gli equilibri raggiunti nella materia deformata per effetto di sollecitazioni”.

Ho pensato subito: in pratica è la scienza dei gatti che s’inscatolano, s’imbustano, s’appiattiscono per infilarsi sotto al divano, ti colano per terra dal grembo quando si rilassano troppo.

Ed era proprio così, niente scherzi (o quasi).

Come poteva ai reologi non venire in mente di studiare i gatti, di osservarne la capacità di deformazione? In pratica ‘sti scienziati stanno studiando SERIAMENTE la capacità di adattamento ai contenitori dei pezzenti, e per quanto sono flessibili e capaci di rilassarsi si comportano fisicamente davvero come un fluido!

Ah, io l’ho sempre detto che i gatti sono liquidi!

Non ho le competenze per comprendere appieno l’articolo, che ha vinto il Ig Nobel Prize, ma nelle conclusioni dice:

“Very recent experiments from Japan also suggest that we should not see cats as isolated fluid systems, but as able to transfer and absorb stresses from their environment.”

<3

Per qualche malato che volesse approfondire…l’articolo pubblicato è a pagina 16:

http://www.rheology.org/…/publicat…/rheology_b/RB2014Jul.pdf

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.