le lacrime
erano vecchie
nei vicoli
stretti
di notte
nel mercato
coperto
silenzio
tra i tocchi
di gocce
erano lacrime
ma vecchie
e ancora
quei tocchi
gli occhi
infiniti
le labbra
ancora
e ora
dovremmo
fare
l’amore

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.