Quello che mi turba di più della dedizione e della puntualità con cui Gianni Morandi ha risposto a tutti quei commenti, è che ha avuto lo stesso spirito e la decisione con cui spolvero uno per uno i libri ingrigiti, la meticolosità di quando pulisco con lo spazzolino le fughe delle piastrelle del bagno, o di quando passo il cardatore per togliere il pelo morto dai gatti in periodo di muta.
Quindi tutte cose che non faccio mai, che non facciamo mai, che forse abbiamo dimenticato di fare o fatto finta di dimenticare, ma che sarebbe giusto ricordare, in vista della ricorrenza di dopodomani.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.