Un po’ di giornalisti del calcio

L’antropologo della domenica: avrebbero bisogno di un top player.
Il rigattiere: tanta roba.
La nostalgica canaglia: è una vecchia conoscenza del nostro calcio.
Quello che giocava col galeone dei playmobil in vasca da bagno: è diventato un arrembaggio continuo.
L’ispettore Callaghan: la squadra deve essere più cinica.
Alfonso Signorini: è scontento perché non si trova bene con [l’allenatore, la società, la dirigenza], vuole essere ceduto e non le manda certo a dire, lui è fatto così: genio e sregolatezza.
Robocop: tutto questo tiki-taka (questo possesso palla) ma non tirano mai in porta.
Puffo Quattrocchi: la vecchia legge del calcio: gol sbagliato, gol subìto
Il provinciale pragmatico: il mister.

Rispondi

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.